DAL 12 AL 16 MARZO SI TERRA’ A REGGIO CALABRIA LA VII EDIZIONE DEL MICI – MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE

martedì 16 gennaio 2018

DAL 12 AL 16 MARZO SI TERRA’ A REGGIO CALABRIA LA

VII EDIZIONE DEL MICI – MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE.

PARTE LA COLLABORAZIONE CON IL REGGIO CALABRIA FILM FEST.

 Aperti gli accrediti per la VII edizione

 

La 7ª edizione del Meeting Internazionale del Cinema Indipendente si terrà dal 12 al 16 marzo 2018 a Reggio Calabria, in collaborazione con il Reggio Calabria Film Fest che estenderà il suo programma fino al 18 marzo.

Con l’annuncio delle date sono aperti gli accrediti all’edizione 2018 a cui ci si potrà iscrivere andando sul sito http://www.agici.eu/

Dopo due anni nella splendida cornice materana, in Basilicata, il MICI18 approda a Reggio Calabria mantenendo la sua caratteristica, unica in Italia, di evento itinerante e l’attenzione allo sviluppo delle aziende del settore cinematografico e audiovisivo nel Sud Italia. La formula itinerante è specchio della base associativa di AGICI, rappresentata da circa 120 società Associate diffuse su tutto il territorio nazionale, e dell’attento lavoro di formazione professionale e educazione all’immagine che l’Associazione svolge in maniera diffusa in tutta Italia.

Il Meeting viene prodotto da diverse edizioni da AGICI, in collaborazione con FICE – Federazione Nazionale Cinema d’Essai e con il sostegno della Direzione Generale Cinema MiBACT.

Il Presidente AGICI, Marina Marzotto, si dichiara soddisfatta dei preparativi per la nuova edizione: “Il sostegno del Reggio Calabria Film Festival, diretto dal regista Mimmo Calopresti, permetterà al MICI di raggiungere un nuovo pubblico nel 2018 e una nuova regione italiana di grande interesse. I due eventi programmati in parallelo daranno a Reggio Calabria una settimana di confronto, apprendimento e grandi emozioni attorno al mondo dell’intrattenimento e dell’arte cinematografica”.

Il presidente FICE, Domenico Dinoia, aggiunge: “la Federazione dei Cinema d’Essai, che raggruppa circa 500 sale di tutta Italia che privilegiano una programmazione di qualità, sostiene lo sviluppo del cinema indipendente e opera affinché cresca e si affermi una nuova generazione di produttori nazionali, in grado di competere anche a livello internazionale con opere e progetti innovativi, alla ricerca di un pubblico più ampio”.

Il direttore artistico di Reggio Calabria Film Fest, Mimmo Calopresti, si dichiara “Felice di tornare in Calabria e a Reggio Calabria per dirigere il RCFF. Felice di poter far veder il buon cinema italiano e internazionale. E soprattutto di mettere al centro dell’attenzione di tutti, i ragazzi di grande talento del Free Cinema Calabria. E ancora di fare del festival il luogo d’incontro per tutto il sistema cinema.  Abbiamo bisogno di tutta la passione necessaria per farcela. Abbiamo bisogno di tutti per poter far diventare straordinario il nostro impegno. Il mio impegno come direttore artistico del festival è che la Calabria diventi terra di cinema e di cultura. Cosi finalmente da poter dire la Calabria è bella come un film.”

Importante anche l’apporto di molti enti, realtà industriali ed associazioni del Cinema Italiano e Internazionale, tra cui ricordiamo il sostegno dato nel 2017 da Regione Basilicata, il Programma Sensi Contemporanei del MiSE, ANEC Puglia e Basilicata ed anche l’apporto di: 01 Distribution, 100 Autori, Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, AFIC, ANAC, BIM Distribution, Casa del Cinema di Roma, Cinecittà – Istituto Luce, CNC – Cinema du Monde, FilmItalia, Good Films, Gruppo Ferrero Cinemas, Italian Film Commission, Méditalents, Mediaset, Medusa, RAI Cinema, RAI Com, RAI Fiction, Sky Italia, SNCCI, UCI, WGI ed altri.

Grazie a queste collaborazioni il MICI ogni anno porta un ricco programma di matinée, convegni, anteprime e workshop oltre ad un nutrito programma di attività di mercato rivolte agli addetti ai lavori.

 

La conferenza stampa di presentazione della 7ª edizione del Meeting Internazionale del Cinema Indipendente (MICI18) si terrà a Roma venerdì 2 Marzo, alle ore 11.00, presso la Sala Deluxe della Casa del Cinema – Largo Marcello Mastroianni, 1.

 

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA AGICI
Associazione Generale Industrie Cine-Audiovisive Indipendenti
Tel.:06/84473271 – mail: segreteria@agici.eu

VI MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE, UN PROGRAMMA RICCO DI EVENTI APERTI AL PUBBLICO, ATTIVITA’ INDUSTRY E APPROFONDIMENTI E MERCATO PER IL CINEMA INDIPENDENTE

venerdì 03 marzo 2017

Torna a Matera dal 15 al 19 Marzo il MICI – VI Meeting Internazionale del Cinema Indipendente nato come iniziativa dell’AGPCI, Associazione Giovani Produttori Cinematografici e Indipendenti e promosso con FICE, Federazione Italiana Cinema d’Essai e ANEC-AGIS PB, Associazione Nazionale Esercenti Cinema e Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, Puglia e Basilicata. Il MICI nasce in co progettazione e con il sostegno del Programma Sensi Contemporanei e della Regione Basilicata.

La collocazione del MICI all’inizio della primavera lo rende il naturale evento di promozione della programmazione cinematografica estiva. Il Meeting offrirà agli esercenti una panoramica sul prodotto disponibile per la primavera e per l’estate 2017. Ovvero un’occasione per presentare l’offerta cinematografica indipendente dei prossimi mesi, con convention delle distribuzioni indipendenti e Anteprime Industry per gli accreditati alle prese con la programmazione della stagione che va da maggio a settembre.

Tra le anteprime industry è prevista la proiezione di una ampia selezione di film indipendenti per tutti i target: da Sulla via Lattea di Emir Kusturica, distribuito da Europictures, all’animazione italiana East End di Giuseppe Squillaci e Luca Scanferla, distribuito da Distribuzione Indipendente.

Alle attività industry viene affiancato un vasto programma dedicato agli studenti e al pubblico di Matera e della Basilicata ed inquadrato in un ambito di educazione all’immagine e formazione dell’audience, tema portante anche di vari confronti e convegni supportati dal lavoro di Agis Scuola Puglia e Basilicata. In quest’ambito una serie di appuntamenti aperti al pubblico al Cinema Comunale: due matinée dedicate agli studenti tra cui il film di animazione candidato agli Oscar La tartaruga Rossa di Michael Dudok de Wit, distribuito da BiM. Sei Anteprime Nazionali accompagnate da registi e cast tra cui l’attesissima Non è un paese per giovani di Giovanni Veronesi, distribuito da 01 Distribution e una serata dedicata al Cinema Made in Lucania a cura di Lucana Film Commission che presenterà Il fischio di famiglia di Michele Russo, che racconta la storia della famiglia Coppola originaria della Basilicata e l’Anteprima Mondiale di Matera 15/19: Episodio I di Fabrizio Nucci, Nicola Rovito e Alessandro Nucci. In ultima, sabato 18, è prevista la Lectio Magistralis condotta dall’autore e giornalista televisivo Hakim Zejjari sulla figura del Produttore indipendente a cui parteciperanno: Elda Ferri, produttrice candidata all’Oscar per La vita è bella di Roberto Benigni, Pierre-Ange Le Pogam, produttore storico di Luc Besson e Andrea Cucchi, giovane produttore del film “caso” del 2016 Mine degli esordienti italiani Fabio Guaglione e Fabio Resinaro distribuito in sala in tutto il mondo incluso gli Stati Uniti. La Lectio si svolge con un taglio da documentario live e verrà ripresa per rimanere a disposizione di studenti e giovani produttori gratuitamente on-line, sia in video che pod-cast.

Sul fronte dell’attività di approfondimento anche quest’anno molteplici saranno i momenti di confronto sui temi di maggiore interesse con incontri e convegni. Tra quelli di maggior richiamo: Focus Lucania, che vedrà anche la presentazione della guida Ciak Basilicata, mercoledì 15. Sempre mercoledì, si annuncia una riflessione importante sull’opportunità di creare veri distretti industriali della post-produzione e effetti digitali alimentati da nuove risorse qualificate formate in collaborazione tra enti di formazione e settore privato. All’incontro partecipano Luciano Sovena, Presidente di Fondazione Roma Lazio Film Commission, Apulia Film Commission e vari esponenti del mondo delle industrie tecniche tra cui Augusto Pelliccia di Augustus Color. Giovedì 16, il panel su Industria, educazione all’immagine e formazione dell’audience si focalizza su una delle attività che riceverà un forte impulso dal nuovo DDL Cinema. La disponibilità di opere attuali  e l’organizzazione di spazi per la visione in condizioni tecnicamente e formalmente corrette è sempre stato il punto debole di queste attività. Come può l’industria operare per sostenerle al meglio?  Questo è ciò che il  convegno si prefigge di indagare proponendo anche un diritto ed un percorso di sfruttamento cinematografico dedicato all’educazione. Grazie al supporto tecnico della Direzione Generale Cinema MiBACT sono previsti, il 17 marzo, un approfondimento sui decreti attuativi in fase di elaborazione per la nuova Legge per il Cinema e l’Audiovisivo, DDL Franceschini, e uno sugli Strumenti di Internazionalizzazione del prodotto cinematografico e audiovisivo italiano, parteciperanno per la Direzione Generale Cinema: Mariella Troccoli, dirigente del servizio cinema e audiovisivo, con Raimondo Del Tufo e Bruno Zambardino. Sempre sul tema dell’internazionalizzazione si prevede, il giorno 18, il coinvolgimento di Filmitalia, ICE e AFIC in un incontro dedicato alla strategia di Promozione internazionale del prodotto cine-audiovisivo italiano e l’intervento della Vice Presidente di CNC Cinéma du Monde, Magali Negroni, e il Presidente di Méditalent, Didier Boujard, per un focus sulle opportunità presenti nell’area del Mediterraneo, presente in questa sessione anche Khaled Abdel Galil, Presidente del National Cinema Center of Egypt e Consigliere per il cinema del Ministro della Cultura egiziano.

Sempre in tema di internazionalizzazione le attività del MICI Market si fondono anche con gli approfondimenti nel convegno Il modello di business dell’arthouse europeo. Sviluppo, co produzioni e circuitazione del prodotto nel continente. Secondo l’Osservatorio dell’Audiovisivo Europeo il 63% del prodotto audiovisivo europeo non valica le frontiere del proprio paese. C’è un problema di modello di business per il cinema europeo? Ne discutono nella giornata del 18 marzo produttori e venditori internazionali che partecipano anche al Market tra cui: Rai Com, Atlas International (DE), Summerside International (NL), Picture Tree International (DE), Potemkino (BE), Silver Sword International (CAN). Il Market, tema forte di AGPCI che ha iniziato nel 2011 a renderlo attività chiave del MICI, da quest’anno amplia la sua offerta anche con i Pitch2Script International dedicati agli autori e realizzati insieme a WGI – Writers Guild Italia, dove si presentano soggetti e copioni per Cinema e Serie TV di interesse internazionale. La restante offerta del MICI Market si delinea con i Pitch2Domestic, attività di Pitch dedicate al reperimento di risorse tramite co produzione nazionale, ricerca di fondi regionali e distribuzione nazionale; Pitch2International, ricerca di co produzioni internazionali e venditori esteri e Pitch2Finance, sessioni dedicate ad incontri con i finanziatori privati del cinema e dell’audiovisivo.

AGPCI e SHORTS INTERNATIONAL FILM FESTIVAL PER IL CINEMA INDIPENDENTE

domenica 09 luglio 2017

AGPCI – Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti – sostiene la visione del cinema indipendente offerta da SHORTS INTERNATIONAL FILM FESTIVAL, consegnando un premio dedicato proprio ai produttori. Tra le opere prime in concorso nella sezione NUOVE IMPRONTE, verrà premiato il produttore del film che si è distinto per aver intrapreso modalità produttive nuove e sperimentali, che avrà aumentato il production value dell’opera con soluzioni a basso costo, che avrà adoperato pratiche per il rispetto dell’ambiente. Il premio in palio è l’omaggio per tutto il 2017 della quota d’iscrizione all’AGPCI.
Tra le opere presenti in concorso anche, I TALK OTHERWISE – Altrimenti io parlo, dell’associato Cristian Cappucci e MONTEDORO di Antonello Faretta, membro AGPCI e delegato per la Regione Basilicata.
Sempre nell’ambito del ricco programma di ShorTS si terrà, a Trieste nel pomeriggio del 9 luglio alle ore 15:00 presso il Punto ENEL, l’incontro CRESCERE IN RETE. Un incontro con le idee e le azioni di AGPCI rivolto a tutti gli operatori del settore cinema e audiovisivo del Triveneto.
L’Associazione, recentemente costituitasi anche parte di AGIS Triveneto, si presenta come un network di oltre 120 società operanti nel settore cinematografico e audiovisivo organizzato a livello nazionale e regionale per dare voce alle realtà locali e alle esigenze nazionali del settore, migliorare il coordinamento e la crescita di un comparto che si arricchisce della diversità culturale presente in Italia.
Grazie a Chiara Valenti Omero, all’Associazione Maremetraggio e ShorTS, questo incontro dedicato con il Vice Presidente di AGPCI Marina Marzotto, servirà a condividere le attività in corso, i progetti futuri di AGPCI e soprattutto a cogliere stimoli dal territorio e dagli operatori del Triveneto e nuove opportunità di collaborazione mirate a rendere il lavoro dell’Associazione sempre più rappresentativo a livello nazionale e ricco della visione e dei talenti di ogni regione.

A MATERA CINQUE GIORNI DEDICATI AL CINEMA CON IL V MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE

martedì 01 marzo 2016

Cinque giorni dedicati al mondo del cinema indipendente con quindici anteprime, trailer, appuntamenti aperti al pubblico, quindici incontri professionali su temi di attualità del settore. E’ il programma del V Meeting Internazionale del Cinema Indipendente in programma a Matera dal 9 al 13 marzo.

Tante le novità di questa edizione del Meeting che per la prima volta, oltre a dedicarsi alla produzione cinematografica indipendente, si apre al mondo dell’esercizio. Nata come iniziativa dell’AGPCI, Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti, da quest’anno il Meeting vede anche il coinvolgimento della FICE, Federazione Italiana Cinema d’essai, e dell’ANEC-AGIS Puglia e Basilicata, come organizzatori della manifestazione. Al Meeting parteciperanno numerosi ospiti delle istituzioni, operatori dell’audiovisivo nazionali e internazionali e anche artisti.

Per la prima volta inoltre sarà la città di Matera ad ospitare il Meeting che nelle passate edizioni si è svolto a Montecatini, Trieste, Bologna e Pescara. Sedi della manifestazione, presentato oggi a Roma all’AGIS, sono il Conservatorio E.R. Duni, il cinema Comunale e il cinema Al Piccolo.

Tra le altre novità, l’apertura della manifestazione alla città: verranno infatti proposte diverse proiezioni di film in anteprima a cui il pubblico di Matera potrà assistere gratuitamente al cinema Comunale (fino ad esaurimento posti).

Il Meeting quest’anno vuole inoltre contribuire a dare una risposta da parte delle Associazioni al problema della carenza di offerta di film in estate: il programma offrirà infatti agli esercenti una panoramica sul prodotto disponibile per la primavera e per l’estate, con trailer e anteprime.

Alla presentazione di oggi, aperta dai saluti del presidente dell’AGIS, Carlo Fontana, sono intervenuti  Alberto Versace, presidente Sensi Contemporanei e direttore di Area – Area Progetti e Strumenti Agenzia per la Coesione Territoriale, Martha Capello, presidente AGPCI, Domenico Dinoia, presidente FICE, Giulio Dilonardo, presidente ANEC Puglia e Basilicata, e per la Lucana Film Commission Nicola Timpone.

Quindici anteprime in programma di cui undici lungometraggi e quattro cortometraggi. Tra i lungometraggi aperti al pubblico La Macchinazione di David Grieco con Massimo Ranieri, Libero De Rienzo, Matteo Taranto e Milena Vukotic, Microbo e Gasolio di Michel Gondry con Ange Dargent e Audrey Tautou, Tangerines di Zaza Urushadze, candidato all’Oscar 2015 e al Golden Globe 2015 per il miglior film straniero,  Abbraccialo per me di Vittorio Sindoni con Stefania Rocca e Vincenzo Amato, Montedoro di Antonello Faretta con Pia Marie Mann e Joe Capalbo.  Saranno inoltre presentati, con la collaborazione di Lucana Film Commission, i cortometraggi La slitta di Emanuela Ponzano e La riva di Nicola Ragone, e, con la collaborazione de Il Cinema Ritrovato, Sherlock Jr. (La palla n° 13), di Buster Keaton e Joseph M.Schenck, e One Week (Una settimana) di Buster Keaton e Eddie Cline.

L’anteprima di Montedoro sarà preceduta dal promo di Matera 15/19 di Nicola Rovito, Fabrizio Nucci, Alessandro Nucci in una serata dedicata alla città di Matera, in collaborazione con Lucana Film Commission.

Riservate agli accreditati le anteprime di: Desconocido – Resa dei conti di Dani de la Torre con Luis Tosar e Javier Gutierrez, vincitore di due Premi Goya, Cinque Tequila di Jack Zagha Kababie con José Carlos Ruiz, Luis Bayardo, Ritorno a Spoon River di Nenè Grignaffini e Francesco Conversano, Il bambino di vetro di Federico Cruciani con Paolo Briguglia, Vincenzo Ragusa, Press di Paolo Bertino, Alessandro Isetta con Mario Accampa, Gianluca Guastella, I Talk Otherwise di Cristian Cappucci con Franz Gottwald, Franz Dolt.

Prevista anche la proiezione per le scuole del film Milionari di Alessandro Piva con Francesco Scianna e Valentina Lodovini.

Diversi saranno i momenti di confronto sui temi di maggiore interesse per il settore. Tra gli argomenti che verranno affrontati: riforma della legge cinema, imprenditoria giovanile e audiovisivo, il futuro della sala cinematografica,  cultura e cinema in Lucania,  il cinema indipendente e il territorio, film financing, il cinema indipendente e la programmazione, l’appeal del cinema italiano visto dall’estero, il cinema nel Mediterraneo.

In programma anche appuntamenti che vedranno protagonisti i rappresentanti delle case di distribuzione italiane e internazionali e un incontro con alcuni rappresentanti della Commissione per la cinematografia del Mibact.

Verrà inoltre presentato un approfondimento sui numeri della produzione e dell’esercizio italiano indipendente.

Tra i rappresentanti delle istituzioni previsti a Matera, insieme ad Alberto Versace, le senatrici Rosa Maria Di Giorgi e Michela Montevecchi, il sottosegretario e vice ministro del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, Luigi Bobba, il direttore generale Cinema del Mibact, Nicola Borrelli, il dirigente della Presidenza del Consiglio, Francesco Tufarelli, il presidente della regione Basilicata, Marcello Pittella, il sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri.

Non mancano anche in questa edizione gli appuntamenti con i pitching dei produttori sui progetti, in sviluppo o già girati, che verranno presentati a distributori, esercenti e international sales.

Il Meeting avrà come missione anche quella di diffondere il messaggio sull’importanza dell’eco-sostenibilità, offrendo momenti di sensibilizzazione e dibattito, oltre ad essere esso stesso un esempio di “evento a basso impatto ambientale”.

In occasione del Meeting gli accreditati e i cittadini di Matera avranno inoltre la possibilità di visitare la mostra La Ville Noir – The Dark Heart of Europe del fotografo Giovanni Troilo.

In programma anche una partita di calcio tra esercenti e produttori e, a chiusura del Meeting, l’Assemblea generale dell’AGPCI.

Il Meeting è realizzato con il sostegno di Sensi Contemporanei, Agenzia per la Coesione Territoriale e Lucana Film Commission, e il patrocinio di: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Direzione Generale Cinema del Mibact, Regione Basilicata, Comune di Matera, Camera di Commercio di Matera e Agis. Sponsor dell’iniziativa le Ferrovie Appulo Lucane e il Ristorante l’Abbondanza.

DEFINITA LA MASTERCLASS TO PRODUCERS – LA SFIDA DEL PITCH

giovedì 05 maggio 2016

La brevità è un’arte e nel mercato delle idee è ormai diventata uno strumento di valutazione.
Per presentare un progetto cinematografico e/o televisivo oggi si ricorre al pitch, ovvero a un incontro di pochi minuti tra chi crea e chi realizza, tra chi vende e chi compra.
Ma come si può comprimere la complessità di una visione artistica nelle strettoie di una sintesi senza danneggiarla? O, al contrario, come si può sfruttare la sfida della brevità per consolidare la propria idea? E come si fa, già dal pitch, a costruire le basi del team creativo di scrittore, regista e produttore che sia custode dell’idea anche durante lo sviluppo?
Per rispondere a queste domande AGPCI, in collaborazione con WGI, propone

LA SFIDA DEL PITCH
Una MASTERCLASS TO PRODUCERS,
rivolta a tutte le figure professionali
del settore cinematografico e televisivo
24-26 maggio 2016
LUISS Business School | School of Management
Viale Pola, 12 – 00198 Roma.

Nel corso dei tre giorni verrà preso in esame, con l’aiuto di noti professionisti e docenti universitari come Matteo Garrone, Matteo Rovere, Beatrice Kruger, Marina Marzotto, Massimo Galimberti, Lino Damiani, Daniele Moretti, Sara Lardani, Giuseppe Squillace, ogni aspetto della composizione di un progetto, dalla stesura dei testi all’identità visiva, dall’articolazione dell’idea alle tecniche di verbalizzazione e comunicazione del pitch vero e proprio.

Tutti gli accreditati avranno inoltre l’opportunità di presentare i loro progetti nel futuro MARKET AGPCI e avranno un accesso riservato al VIP CORNER AGPCI durante la prossima festa di Fabrique du Cinéma, un privé esclusivo riservato ad Accreditati e Produttori AGPCI.

La MASTERCLASS TO PRODUCER è patrocinata dalla DIREZIONE GENERALE CINEMA del MIBACT, dall’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, organizzata da AGPCI in collaborazione con WGI-Writers Guild Italia, in partnership con LUISS Business School – School of Management e in media partnership con Fabrique du Cinéma.

PITCH2DRINK

giovedì 07 luglio 2016

PITCH2DRINK è la prima giornata evento in Italia dedicata ai pitch di nuovi progetti per il cinema, la tv ed il web, organizzata da Agpci e Wgi, presso la sede dell’Agis a Roma.
Dalla sinergia tra le due più dinamiche realtà associative del settore dell’audiovisivo, l’Associazione dei Giovani Produttori Cinematografi Indipendenti ed il Sindacato degli Sceneggiatori italiani, parte il primo appuntamento per favorire l’incontro tra nuove idee e mercato. Quella del 14 luglio, infatti, è la prima di una serie di occasioni che Agpci e Wgi intendono offrire a sceneggiatori e produttori, mettendo al centro le storie da raccontare.
Storie che, attraverso lo strumento del pitch in dieci minuti, possono diventare patrimonio condiviso ed iniziare il percorso che le porterà sul grande schermo di una sala, di una tv, di un device. Il tutto con un sistema di regole condivise tra produttori e sceneggiatori, a garanzia di un accesso democratico e trasparente.
Il modello che sceneggiatori e produttori vogliono realizzare è quello ormai affermato ovunque esista una sana industria dell’audiovisivo: formare le competenze, regolare l’accesso, affrontare insieme il mercato.
In questo ambito, PITCH2DRINK, è la prosecuzione del percorso iniziato qualche settimana fa con l’alta formazione della “Masterclass to Producers – La sfida del Pitch” tenutasi presso la Luiss di Roma, dedicata proprio alle tecniche per “pitchare” al meglio le proprie storie, ossia a comunicarle in modo efficace evidenziandone singolarità e punti di forza.
Un percorso che ha l’obiettivo, dopo la seconda edizione di PITCH2DRINK nell’autunno 2016, di trovare il suo naturale compimento – durante il VI MEETING INTERNAZIONALE DEL CINEMA INDIPENDENTE, previsto per la prossima primavera – con la presentazione agli interlocutori internazionali e istituzionali di alcuni progetti che speriamo già condivisi tra scrittori e produttori.
Si tratta di appuntamenti che gli organizzatori pensano costanti e regolari, mirati in prospettiva a coprire l’intero panorama del mercato dell’audiovisivo.
Per dare valore alle idee – Per rendere l’industria audiovisiva più dinamica e trasparente. -Per fare sistema condividendo. Ecco la rivoluzione di Agpci e Wgi.

IL PRIMO PITCH2DRINK APRE LA STRADA A 150 NUOVI PROGETTI DI CINEMA E TV

lunedì 18 luglio 2016

Nella stessa giornata del 14 luglio che ha visto alla Casa del Cinema l’importante incontro annuale per la comunicazione dei “Numeri del Cinema dell’anno 2015”, redatta da Mibact e Ente per lo spettacolo, alla sede nazionale dell’AGIS AGPCI – Associazione Giovane Produttori Indipendenti e WGI – Writers Guild italia ponevano le basi per cambiare il futuro di quegli stessi numeri.
La prima edizione dell’incontro produttori-sceneggiatori, PITCH2DRINK, ha registrato risultati straordinari: in meno di 3 ore, si sono realizzatii 228 pitch, consentendo il confronto one to one di oltre 80 sceneggiatori con 20 case di produzione.
“Sembra di essere negli Stati Uniti”, il commento dei più.
Sono stati infatti presentati, progetti per il cinema e per l’audiovisivo, con una grande varietà di formati, ambientazioni e contaminazione di generi, dal fantasy al western, a dimostrazione che gli sceneggiatori italiani sono in grado di affrontare i mercati internazionali con padronanza e conoscenza delle tematiche attuali e dei linguaggi più moderni.
Tutte molto soddisfatte le case di produzione partecipanti, tra cui Indiana Production, Videa produzione, Notorius, Combo Produzioni, Propaganda, Sound Art, Draka Production, che hanno avuto modo non solo di venire a contatto con tantissimi nuovi progetti, ma anche di toccare con mano in una sola mattina il grande fermento creativo alla base di questo settore. WGI è molto contenta di essere riuscita ad allineare accanto ai professionisti più affermati, soci e non soci, una decina di giovani del suo nuovo Wivaio, appena diplomati o ancora allievi presso le migliori scuole di sceneggiature romane, al loro primo pitch.
“Siamo davvero soddisfatti di questo importante risultato” afferma Martha Capello, presidente AGPCI “che dimostra quanto il cinema italiano stia crescendo in termini di idee e industria, nonostante chi, purtroppo, auspica una riduzione del numero di produzioni e afferma che il settore debba diminuire anche il numero di film.”
“L’obiettivo è standardizzare anche da noi i pitch day come modalità di accesso.” continua Carlo Mazzotta, presidente WGI “ Sono le nostre storie a mettere in moto la macchina produttiva e ringraziamo AGPCI che per prima ha capito che non c’è vero mercato senza l’adeguata tutela per gli sceneggiatori e le loro opere.”

ALL’ADRIANO UN ‘ESTATE DA INDIPENDENTI

sabato 10 settembre 2016

Grande successo di pubblico in apertura della rassegna “Indipendenti Italiani” organizzata da Ferrero Cinemas e da AGPCI. A dare il via all’iniziativa, che presenta in cartellone 11 diversi titoli nell’arco dell’estate, dall’8 giugno fino al 23 agosto, al Cinema Adriano di Roma, il film “Senza lasciare traccia” di Gianclaudio Cappai, con Michele Riondino, Valentina Cervi e Elena Radonicich, prodotto dall’associato AGPCI HiraFilm. All’evento erano presenti il regista, Giordano De Plano, la produzione e Massimo Galimberti in qualità di organizzatore e moderatore del dibattito che si è svolto a fine proiezione.

“Il cinema indipendente va sostenuto, soprattutto nei mesi estivi, in un periodo dell’anno in cui anche i più grandi fanno fatica”, ha detto Giorgio Ferrero, ”Ho deciso di organizzare questa rassegna dopo aver ascoltato numerosi pitch di progetti al V Meeting di Matera e essermi reso conto della qualità di un cinema troppo spesso ignorato dal mercato dei grandi numeri”.
“Desidero ringraziare il gruppo Ferrero Cinemas” ha dichiarato poi Marina Marzotto, Vice presidente AGPCI “per aver dato un’occasione di visibilità importante al cinema indipendente italiano. Mi auguro che altre sale e circuiti accettino di ospitare questa rassegna che potrebbe diventare un’iniziativa estiva itinerante in tutta Italia”.

Tra i film selezionati figurano il vincitore della Semain du Cinema Fantastique: Fantasticherie di un passeggiatore solitario di Paolo Gaudio, Milionari di Alessandro Piva, The Repairman di Paolo Mitton, Monteodoro di Antonello Faretta, Wax We Are the X di Lorenzo Corvino e Come saltano i pesci di Alessandro Valori. Ogni proiezione sarà preceduta e seguita dall’incontro tra il cast e il pubblico.

PITCH2SCRIPT: ALLA RICERCA DELLA NUOVA SERIALITÀ

mercoledì 14 dicembre 2016

Dopo il successo del PITCH2DRINK nello scorso luglio, AGPCI – ASSOCIAZIONE GIOVANI PRODUTTORI CINEMATOGRAFICI E INDIPENDENTI e WGI – WRITERS GUILD ITALIA annunciano con soddisfazione i numeri del nuovo PITCH2SCRIPT – SERIES che si è svolto a Roma il 12 dicembre nella sede dell’AGIS.
92 sceneggiatori, tra cui molti professionisti affermati e un nutrito gruppo di esordienti, hanno incontrato in poco meno di 4 ore 15 interlocutori tra funzionari delle reti come MEDIASET e FOX EUROPE e responsabili delle case di produzione come 11 Marzo Film, Casanova Multimedia, Publispei, Propaganda Italia, Notorius Pictures, Ang film, Megapixell, Mial Vision, Baobei, dando vita a 128 pitch one to one che hanno messo in luce la straordinaria utilità e la forza innovativa di questi incontri.

I produttori hanno potuto liberamente scegliere tra quasi duecento progetti seriali di vario minutaggio. La selezione ha registrato, oltre alla solita quota di commedia e crime, un notevole spostamento di interesse verso l’avventura (più della metà dei progetti in elenco), la fantascienza e il mistery. È come se, in attesa che l’asfittico mercato italiano si espanda, si andasse in cerca, prima ancora che di storie da realizzare, di scrittori originali che dimostrino di possedere libertà di pensiero, intuizione dei movimenti sotterranei del pubblico, capacità espressive.
Nella stessa direzione dobbiamo annoverare i pitch sostenuti per progetti sotto i 30’ dove hanno prevalso i brevissimi che non superano gli 8’ e in cui regna sovrana indiscussa la commedia.

Il prossimo appuntamento con i Pitch2Script sarà in occasione del VI Meeting Internazionale del Cinema Indipendente che si terrà a Matera dal 15 al 19 marzo 2017.

AGPCI, APERTURA DELLA PRIMA MASTERCLASS PER PRODUTTORI

giovedì 17 dicembre 2015

Si terrà a Roma dal 28 al 30 gennaio 2016, presso la sede di AGIS-AGPCI – Via di Villa Patrizi, 10, la prima edizione della Masterclass for Producers, un corso di aggiornamento professionale, per imprenditori nel settore cinematografico, volto a sostenere l’attività di tutti i Produttori AGPCI nel rapporto con gli istituti di credito, nelle relazioni con investitori in tax credit e aziende di placement, nel contatto con i broadcasters, fino all’approccio con la promozione e distribuzione cinematografica. Molti i moduli previsti per questa tre giorni di formazione, offerta per essere anche un approfondimento di tematiche prima del “Meeting del Cinema Indipendente”, la cui prossima edizione si terrà a Matera dal 9 al 13 marzo.

 

La Masterclass for Producers è completamente gratuita e anzi fa maturare uno sconto del 10% sulla quota 2016 AGPCI per coloro che rinnovano entro il 31.12.2015.

La Masterclass for Producers è patrocinata dalla Direzione Generale Cinema del MiBACT e dall’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo.

Iscriviti subito all’AGPCI e accedi gratuitamente alla prima edizione della MASTERCLASS for PRODUCERS

Questo è solo l’inizio, attività e opportunità di business in arrivo  per tutti i Produttori Indipendenti!

 

MODULI DELLA MASTERCLASS

Il FILM IN TRE MINUTI

di Graziella Bildesheim – Maia Workshop

Con il modificarsi delle modalità produttive e della figura del produttore, sempre più capace di gestire l’attività attraendo partner e risorse anche a livello internazionale, la capacità di sapere trasmettere ai propri interlocutori il valore aggiunto del progetto a cui si sta lavorando, diventa di strategica importanza. Questo modulo ha l’obbiettivo di voler offrire gli elementi di base per la riuscita di un buon pitch, a cui seguirà in data ancora da destinarsi una sessione di laboratorio come esercitazione pratica.

 

AUTODISTRIBUZIONE

di Domenico Dinoia – Presidente FICE

L’andamento altalenante del mercato cinematografico italiano segnala come spesso per alcuni prodotti sia necessario una distribuzione che parta dal territorio, scegliendo di curare l’uscita con poche copie per permettere una diffusione itinerante. Esempi di film indipendenti che hanno adottato tale sinergia registrano degli importanti case studies, da approfondire e se possibile replicare. Questo modulo desidera analizzare il fenomeno e creare un modello distributivo che si adatti alla nuova produzione indipendente.

 

PROGETTI TELEVISIVI

di Luca Milano – Vice Direttore Rai Fiction

Per la natura dei progetti televisivi italiani, che nella maggior parte dei casi vengono realizzati su commissione di un singolo broadcaster, i produttori non sperimentano molto spesso il confronto con interlocutori da coinvolgere nell’apparato produttivo. Questo modulo vuole fornire delle linee guida per la costruzione del dossier illustrativo per un progetto televisivo, senza tralasciare però un breve approfondimento sulle diverse tipologie di prodotto, sul target di riferimento e sulle richieste per ciascuna Rete.

 

CULTURA BANCARIA

di Alberto Baldini – Ref. Cinema-Media – Divisione Corporate BNL Gruppo BNP Paribas

Fare impresa in Italia molto spesso comporta avere una conoscenza del sistema bancario e consapevolezza di come mantenere dei rapporti sani con il proprio istituto. Ma questo come si traduce? A partire dalla lettura del piano finanziario di un progetto, a quali sono le attenzioni che un imprenditore deve tenere per non incorrere in dannose segnalazioni, fino al concetto di rating, all’accesso al credito e presentazione dell’attività aziendale, questo modulo intende offrire un focus su come coinvolgere una banca nel business dell’imprenditore. Infine si parlerà anche di Tax Credit esterno e delle caratteristiche che un progetto deve avere per essere di interesse per un investitore bancario.

 

MARKETING CINEMATOGRAFICO 2.0

di Alfredo Borrelli – CEO Estrogeni

Promozione web e valore del sentiment. Importanza del produttore nella comprensione delle tematiche scelte e delle complessità generalmente affidate alla distribuzione
 

PRODUCT PLACEMENT

di Marina Marzotto – CEO Propaganda Italia
Essere consapevoli di come il product placement possa diventare un valido sostegno per la produzione di un film è il primo passo per affrontare in modo corretto questo modulo. Troppo spesso infatti si tende ad “appiccicare” marchi all’interno della sceneggiatura sperando di interessare qualche azienda privata. Ma il placement è l’arte di saper raccontare un’eccellenza, è coerenza con la storia in primis, consapevolezza e strategia di vendita poi. Significa essere pronti ad immaginare differenti disponibilità di spazi di visibilità, che sappiano superare la messa in scena, e che accompagnino il film in tutto il suo processo di crescita, dalla realizzazione alla promozione, alla distribuzione.

 

I NUMERI PRIMA DELLE STORIE

di Alberto Pasquale – già Direttore Generale della 20th Century Fox

Dall’entrata in vigore del Tax Credit e della possibilità di coinvolgere investitori privati nei progetti cinematografici, i produttori hanno dovuto imparare un linguaggio nuovo, fatto di numeri prima ancora che di storie. Questo modulo spiega come costruire un piano finanziario a partire dalle strategie commerciali, dalle previsioni di vendite, dai tempi di realizzazione e sfruttamento del prodotto. Si desidera raccontare il progetto cinematografico attraverso un nuovo dizionario, in grado di offrire l’investimento usando le stesse parole, anzi cifre, di un qualsiasi altro business.

 

STRATEGIA FESTIVAL

di Fabrizio Ferrari – Direttore RIFF | Rome Independent Film Festival

Per la maggior parte dei film indipendenti, la partecipazione ai festival è la prima vera formula di distribuzione dell’opera. Ma come orientarsi nelle migliaia offerte presenti in tutto il mondo? Come studiare a tavolino una corretta strategia di promozione attraverso il circuito dei festival e rassegne sia a livello nazionale che internazionalmente? Anche qui la scelta giusta non è questione di intuito o di casualità, ma uno studio attento che parta dal prodotto fino all’ottenimento degli obbiettivi. Durante questo modulo, si approfondiranno i metodi di analisi e l’individuazione della strategia per la distribuzione di un film nei festival da costruire caso per caso, Paese per Paese.

AGPCI, MASTERCLASS TO PRODUCERS – Dedicata a chi crede nelle buone idee

lunedì 21 novembre 2016

La Masterclass to Producers, in programma dal 24 al 26 maggio, presso la LUISS Business School | School of Management, approfondisce e illustra i passi necessari per realizzare un pitch efficace, a partire dal modo di raccontare il progetto, di evocare il mood e le atmosfere, di ispirare l’interlocutore e guidarlo attraverso la visione creativa. Dall’analisi di come realizzare un dossier accattivante, allo studio delle grafiche, all’importanza delle clip video, dei disegni e delle scelte del cast, fino alle più moderne tecniche di comunicazione, questo e molto altro all’interno delle tre giornate ricche di confronti e approfondimenti.
Attraverso i diversi moduli della Masterclass, sceneggiatori, registi, e produttori saranno in grado di riconoscere loro stessi per primi, gli elementi di forza del progetto e impareranno a valorizzarli nella presentazione agli altri.
La Masterclass to Producers è patrocinata dalla Direzione Generale Cinema del MiBACT e dall’AGIS – Associazione Generale Italiana dello Spettacolo, organizzata da AGPCI, in partnership con LUISS Business School | School of Management, in media partnership con Fabrique du Cinema.
LUISS Business School | School of Management ̬ in Viale Pola, 12 Р00198 Roma.

IV MEETING NAZIONALE AGPCI – PESCARA 12/15 MARZO 2015

giovedì 15 gennaio 2015

Quattro giorni dedicati al mondo del cinema, con particolare riferimento alla produzione, sono in programma a Pescara dal 12 al 15 marzo in occasione della quarta edizione del Meeting Internazionale dei Giovani Produttori Indipendenti. L’evento, promosso da Agpci, Associazione Giovani Produttori Cinematografici Indipendenti, in collaborazione con Agis e gli esercenti cinematografici dell’Anec, si terrà presso l’Aurum – La Fabbrica delle Idee.

All’appuntamento, il cui coordinamento e organizzazione generale è a cura di MeetAbruzzo, parteciperanno numerosi ospiti delle istituzioni, operatori del settore audiovisivo nazionali e internazionali e anche artisti.

“Il Meeting – spiega Martha Capello, presidente dell’Agpci – fin dalla prima edizione ha avuto l’obiettivo di offrire occasione per i produttori di conoscersi, presentare i progetti in sviluppo, confrontarsi sulle reciproche esigenze e difficoltà, al fine di generare nuove sinergie. Ma non solo, nel tempo il Meeting è diventato anche un appuntamento nel quale incontrarsi e dialogare con i rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni di categoria per confrontarsi sui problemi e le dinamiche del settore. Da questa edizione l’appuntamento avrà un carattere fortemente internazionale: l’anno scorso abbiamo siglato accordi con le associazioni dei produttori americani e inglesi e altri ne sigleremo quest’anno. Saranno tanti quindi i produttori stranieri presenti con l’obiettivo di costruire una rete sempre più fitta di collaborazioni”.

Il programma prevede numerosi incontri e momenti di confronto: convegni istituzionali e di categoria, interventi da esponenti del sistema bancario, workshop sul sistema degli investimenti privati al cinema, panel con la partecipazione di tutte le Film Commission e con i rappresentanti dei network televisivi, e appuntamenti sull’internazionalizzazione delle produzioni, con una riflessione anche sulla riconoscibilità internazionale degli artisti italiani.

Il Meeting sarà aperto il pomeriggio del 12 marzo dall’incontro con i componenti della nuova Commissione Cinema della Direzione Generale del MiBACT durante il quale si potranno apprendere i criteri e i parametri di valutazione nell’attribuzione dell’interesse culturale di un’opera.

Si parlerà di sostegno alla giovane impresa nell’intervento della Direzione generale cinema del MiBACT e del Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Di sostegno pubblico si parlerà anche nel panel al quale parteciperà il presidente della regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, che permetterà una riflessione sull’urgenza di istituire nel territorio una film commission e un fondo sull’audiovisivo.

In programma anche l’incontro con le associazione di categoria del settore su “Sinergie: dalle proposte presentate al MiBACT alle piattaforme condivise” a cui parteciperanno numerosi rappresentanti delle associazioni. Si ragionerà sul mercato e la centralità della sala, sulle aspettative del pubblico nel sistema cinema e sulle nuove tendenze di linguaggio nell’incontro con esponenti dell’esercizio, degli autori, della distribuzione e della produzione, realizzato in collaborazione con Anec Lazio.

Non mancheranno anche in questa edizione del Meeting gli appuntamenti con i pitching dei produttori sui progetti in sviluppo o già girati: uno con i distributori, gli esercenti e broadcaster italiani, e  un altro, più a vocazione internazionale, con i venditori dei film all’estero e i produttori stranieri.

AREA RISERVATA